Amy Schumer
[easy-social-share buttons="facebook,whatsapp,twitter,mail,telegram" counters=0 style="icon" bottombar="yes" only_mobile="yes" fullwidth="yes" column="yes" columns="5" template="metro-retina"]

Un virus di nome… Amy Schumer

L’attrice e comica Amy Schumer è la celebrità più pericolosa da ricercare on-line, secondo uno studio condotto da Intel Security. Giunto alla sua decima edizione, il McAfee Most Dangerous Celebrities ha preso in esame un ampio elenco di personaggi noti: attori, comici, musicisti, presentatori Tv, atleti ecc. Questa ricerca svela quali celebrità generino i risultati più pericolosi che potrebbero esporre i fan a virus e malware mentre vanno alla ricerca delle informazioni più recenti sui vip che ammirano.

Amy Schumer è considerata una delle comiche più popolari ed è famosa per il suo lavoro di scrittrice, attrice e produttrice. Ora può anche fregiarsi del titolo di “star più a rischio”. In classifica Justin Bieber la segue al secondo posto, seguito da Carson Daly, il presentatore degli show “Today” e “The Voice”. A far compagnia ad Amy Schumer nella top 10 sono i comici Chris Hardwick (N. 7) e Daniel Tosh (N. 8). All’ex rapper e oggi star di Hollywood Will Smith (N. 4) fanno compagnia musicisti famosi come Rihanna (N. 5), Miley Cyrus (N. 6), Selena Gomez (N. 9) e Kesha (N. 10).

Amy Schumer Top TenGli scaltri criminali informatici continuano a sfruttare il fascino che le notizie relative alle celebrità. Premi e show televisivi, nuovi film o album musicali, separazioni inducono i fan a visitare siti carichi di malware. Lo studio condotto da Intel Security evidenzia i vari modi in cui gli hacker possono sfruttare l’interesse dei consumatori. I rischi causati dal loro comportamento on-line possono essere evitati con la giusta attenzione.

Postato in NewsTaggato [easy-social-share buttons="facebook,twitter,google,pinterest,linkedin" counters=0 style="button" hide_mobile="yes"]

Lucio Prosperi

Giornalista e scrittore, si occupa di tecnologia dal 1998, anno in cui ha cominciato a lavorare per alcune riviste di videogiochi per poi approdare, nel 2005, in Toppress e specializzarsi nell'hi-tech mobile. Grande appassionato di calcio e cinema, nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo: Cintura Nera di Preliminari.