Anche Huawei ha il suo visore VR

A distanza di nove giorni dall’evento di presentazione dedicato ai nuovi top di gamma P9 e P9 Plus, Huawei ha annunciato quest’oggi a Shangai un proprio visore per la realtà virtuale. Con il nome di “Huawei VR”, è simile in tutto e per tutto ai Gear VR di Samsung: si indossa come una maschera da scii, offre un comodo trackpad laterale per navigare tra i menù e per funzionare sfrutterà uno store proprietario in cui saranno disponibili al download giochi, video e immagini a 360 gradi.

Per godere dei contenuti rimane necessario inserire all’interno uno dei due P9 svelati a Londra o, in alternativa, il maxi-phablet Mate 8. Rispetto alla gamma Galaxy S però, si potrebbero notare più pixel nelle immagini poiché i modelli compatibili del produttore cinese presentano solamente dei display Full-HD. Di nuovo, invece, segnaliamo la compatibilità con l’audio 3D a 360 gradi per un’esperienza ancora più coinvolgente.

Come per i Gear VR, il campo visivo si ferma a 95 gradi rispetto ai 180 raggiungibili dall’occhio umano. La latenza dichiarata si assesta intorno ai 20 ms, non manca poi un filtro per proteggere gli occhi dalla luce blu emessa dallo smartphone.

Huawei non ha fatto sapere le tempistiche e i paesi in cui arriverà il visore né tantomeno si è espressa sul prezzo di vendita, ipotizzabile intorno ai 100 euro.

##BANNER_QUI##