Android L: ecco tutte le novità

Ieri, in occasione del Google I/O (a questo LINK tutte le novità), Big G ha presentato a sorpresa una nuova versione di Android: Android L.

Attesa ad autunno sulla tutta gamma Nexus, la distribuzione che con tutta probabilità avrà la numerazione 5.0, porta con sé tante novità oltre a un restyling grafico deciso e tendente al flat e minimalista.

Vediamo ora punto per punto, le maggiori novità generali e, in seguito le novità dell’interfaccia grafica.

  • Supporto ai processori a 64-bit
  • ART come runtime di default
  • Storico della batteria insieme a Project Volta (una sorta di risparmio energetico per i processi in background)
  • Supporto al Bluetooth 4.1
  • Sblocco personale (tramite Bluetooth, voce o altri input a scelta dell’utente)
  • Audio USB
  • Multi-network
  • Modalità non disturbare
  • Blocco rotazione del dispositivo
  • Possibilità di usare un’interfaccia predefinita per il lavoro e il tempo libero

Tutte le novità grafiche fanno invece parte del Material Design: un nuovo tipo di animazioni ad effetto carta più fluido e convincente.

  • Nuovo font del testo
  • Nuovo tema
  • Rivisto il layout di molte applicazioni di sistema (tastierino telefonico, messaggi, impostazioni ecc ecc)
  • Design dei soft touch rivisto (ci sarà un triangolo, un cerchio e un quadrato)
  • Nuovo multitasking
  • Barra di stato colorata a seconda dall’app aperta
  • Notifiche heads up
  • Notifiche nella lockscreen
  • Diversi nuovi Quick Settings
  • Nuova tastiera
  • CardView
  • Animazioni a 60 fps
  • Nuova grafica per tutte le Google Apps

##BANNER_QUI##
Segnaliamo inoltre che, tutti gli sviluppatori, dovranno attenersi alle linee guida di Google per rendere l’interfaccia software gradevole e di una certa continuità. Insomma, tutto in ordine per rendere Android più piacevole…

Per rendervi meglio l’idea di quello che sarà Android L potete visionare la fotogallery dedicata.