Archos Smart Home si apre agli standard

Si estende la piattaforma Smart Home di Archos abbracciando gli standard di mercato così da renderla aperta, semplice e accessibile. “Siamo in un’epoca in cui si vuole avere tutto sotto controllo e, riguardo a questa tendenza, la casa occupa un posto centrale. Con il sistema aperto Smart Home, Archos si propone come futuro protagonista nella gestione della casa” spiega Loic Poirier, Ceo di Archos.

Le tecnologie messe a disposizione dal brand francese sono diverse. A iniziare dalla tecnologia a 433 MHz che consente a Smart Home di diventare il centro di controllo della casa connessa capace di garantire la compatibilità con i prodotti dei principali marchi in commercio, tra cui Somfy, DI.O Chacon, Blyss, Otio, Conrad e così via.

La funzione “Learn & Control” permette di gestire la casa connessa attraverso smartphone e tablet, così da controllare  persiane, porte garage, spine, lampade elettrodomestici e via discorrendo. Una volta acceso, Archos Smart Home è compatibile con le videocamere IP di Foscam, per scopi di videosorveglianza; per esempio, l’apertura di una porta potrà attivare una registrazione video trasmessa in streaming sullo smartphone dell’utente.

Inoltre, la compatibilità con il sistema IFTTT (If This Then that) è possibile creare legami tra oggetti e strumenti on-line per programmare e automatizzare le operazioni più comuni. Archos Smart Home ha prezzi a partire da 119,99 euro.