Banda larga: indietro rispetto all’Europa

Angelo Marcello Cardani, presidente di Agcom, nella relazione al Parlamento ha tracciato un bilancio drammatico della situazione della copertura della banda larga in Italia. Cifre alla mano, solo il 36% del territorio italiano è raggiunto da Internet veloce, contro una media nel resto dell’Unione Europea del 68%. Si tratta, per usare le parole di Cardani, “di un grado di arretratezza preoccupante, considerando anche che in alcune zone c’è la totale assenza di queste reti”. Ancora peggiore, se possibile, la situazione per quanto riguarda la velocità di connessione: solo il 4% delle famiglie dispone di velocità superiori ai 30 Mega e quelle superiori ai 100 Mega sono praticamente inesistenti.

##BANNER_QUI##

“Un ruolo chiave nel colmare questo divario con il resto d’Europa potrebbe arrivare grazie agli strumenti messi in campo dal Governo per la strategia per la banda ultralarga, volta a colmare il digital divide e a fornire connessione in quelle zone dove al momento non è disponibile”, ha concluso il presidente di Agcom.