Galaxy S8

(Dure) prove effettuate sulla batteria del Samsung Galaxy S8 scongiurano il rischio di esplosione

La paura fa novanta, recita un vecchio detto popolare. Lo scivolone di Samsung sul Note 7, di cui abbiamo ampiamente trattato negli ultimi mesi, ha indotto l’azienda sudcoreana a un’attenta progettazione della batteria destinata ad alimentare il Galaxy S8.
Il nuovo top di gamma, la cui commercializzazione è prevista per il 28 aprile 2017, deve svelarsi al mondo in tutta la sua sicurezza, anche a fronte di ripetuti cicli di ricarica. Da questo punto di vista, Samsung ha messo in atto tutta la cautela possibile e immaginabile. A iniziare da una nuova procedura di controllo che da ora in avanti riguarderà le batterie dei suoi smartphone, procedura in parte automatizzata, in parte affidata a operatori umani. Un secondo passo falso, d’altronde, non sarebbe stato ammissibile.

Il popolare canale YouTube What’s Inside, che analizza ogni sorta di oggetto dal suo interno, ha messo le mani anzi le lame sul nuovo Galaxy S8, sottoponendolo a maltrattamenti e incidendo in più punti la sua batteria. Sezionato a metà da un sega elettrica circolare, il nuovo smartphone ha visto il suo accumulatore gonfiarsi senza però mostrare segni di instabilità. Con una taglierina sono stati poi inferti degli squarci in più punti e nulla di pericoloso è accaduto. Difficile pensare che un normale utente possa sottoporre il telefono a condizioni più stressanti di quelle usate nel singolare test: il nuovo Galaxy S8 sembra avere quindi le carte in regola per far dormire sonni tranquilli a tutti quelli che decideranno di acquistarlo. Qui il link del video.