Revolution

Bigben Interactive Revolution Pro: prezzo e caratteristiche

Bigben Interactive, sviluppatore indipendente, produttore e distributore di periferiche nel comparto gaming, è lieta di svelare le funzioni principali del Revolution Pro Controller dotato di licenza ufficiale Sony.

In arrivo sul mercato grazie alla partnership appena siglata con Sony, il Revolution Pro Controller è stato migliorato per essere pienamente compatibile con la console campione di incassi PlayStation4.Focalizzando l’attenzione sul giocatore eSport, il team di progettisti industriali e ingegneri di Bigben Interactive ha scelto di collaborare con i pro-gamer in modo che il Revolution Pro Controller potesse realmente soddisfare tutte le loro necessità in termini di gameplay.

Il Revolution Pro Controller offre le seguenti caratteristiche tecniche:

  • Due stick analogici con ampiezza di movimento di 46°, impreziositi da un innovativo firmware che assicura una precisione avanzata (ideale per l’eSport)
  • 4 pulsanti extra per shortcut
  • Croce direzionale (8 linee)
  • Quattro profili personalizzabili grazie all’apposito software su PC, che permette ai giocatori di ri-mappare i pulsanti, assegnare macro ai 4 tasti aggiuntivi e regolare la sensibilità degli stick analogici e dei grilletti
  • Due sezioni interne con set di 6 pesi aggiuntivi, per offrire la maggiore stabilità e migliorare l’esperienza di gioco
  • Compatibilità con tutte le console PS4 grazie al cavo USB removibile da 3 metri

Completamente personalizzabile e facile da utilizzare, il Revolution Pro Controller include anche dei profili “predefiniti” per i principali tipi di videogame, in modo da soddisfare le esigenze degli utenti che vogliono soltanto accendere la console e dedicarsi immediatamente al gioco.

Disponibile durante le festività natalizie, il Revolution Pro Controller avrà un prezzo di 109,99 euro e sarà venduto in Gran Bretagna e nei principali paesi europei sotto il brand di periferiche NACON.

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar