BQ arriva in Italia: tecnologia alla portata di tutti

BQ è una nuova compagnia operante nel settore dell’elettronica di consumo che debutta in Italia. Fondata da 6 studenti nel 2010, vanta attualmente mille dipendenti e con i vari smartphone della gamma M, tablet, stampanti 3D, scanner 3D si propone come azienda “diversa”, con il radicato ideale di far comprendere la tecnologia a tutti, promuovendo l’Open Source e il “fai da te” (DIY).
 

“Ci sforziamo di essere bravi in quello che facciamo e non abbiamo paura di esprimere le nostre opinioni. Siamo impegnati nella formazione tecnologica e ci sforziamo di parlare in modo semplice per essere compresi da tutti. Siamo tecno-ottimisti per principio” – così recita una sintesi del Manifesto di BQ, documento ufficiale attraverso cui l’azienda stabilisce come la propria mission sia finalizzata alla promozione di una comprensione profonda da parte dell’utente di quanto insito nei prodotti tecnologici e del principio che in ciascuno di noi risieda un ‘maker’ in grado di comprendere, usare e, infine, creare tecnologia.

 

“Fare tecnologia ci appassiona perché attraverso di essa prendiamo parte al progresso sociale”, afferma Rodrigo del Prado, Deputy General Director & BQ Co-Founder. “Sentiamo di avere tra le mani la possibilità di cambiare il mondo e migliorarlo. La tecnologia è di tutti e per tutti e nella misura in cui ciascun individuo la comprenda, la utilizzi e la crei, siamo convinti che raggiungeremo qualsiasi meta, indipendentemente dai limiti. Crediamo nella tecnologia, nella sua semplificazione e in prezzi giusti come diritti universali affinché tutti possano comprenderla”.

Dopo aver lanciato in Europa Aquaris E Ubuntu Edition, il primo smartphone basato su sistema operativo Ubuntu, BQ presenta due nuovi smartphone della linea Aquaris M: M5 e M4.5 con display rispettivamente da 5 e 4.5 pollici. Queste alcune caratteristiche tecniche chiave rese note della compagnia:

·       Batteria con capacità fino a 3.120 mAh. Dual SIM e vano memoria extra con scheda MicroSD

·       Processore di ultima generazione: Aquaris M5 e M5.5 montano Snapdragon 615 Octa Core A53 di Qualcomm che permette di ridurre i consumi della batteria e aumentare la velocità di risposta

·       Schermo fino a 10 punti di contatto e Quantum Color + ( QC+). Nei display di Aquaris M5 e M5.5 è stato aumentato a 10 il rilevamento dei punti di contatto simultanei, a cui va ad aggiungersi la tecnologia Quantum Color + (QC+) che potenzia al massimo la gamma di colori fino al 90% dell’NTSC

·       Tecnologia Near Field Communication (NFC) disponibile sui modelli Aquaris M5 e M5.5 per una comunicazione wireless che consente lo scambio di dati tra dispositivi

·       Software personalizzato – un’autentica esperienza Android (Lollipop) a cui sono stati aggiunti extra per migliorare l’esperienza utente, come la personalizzazione delle notifiche con luce LED, la funzione double tap, l’opzione chiamata di emergenza, etc.

·       Soluzione di accessibilità per persone con mobilità ridotta con Limbika “Accessibility Scan”

·       Prezzi: Aquaris M5 da 279 euro | Aquaris M4.5 da 189 euro


La redazione di Cellulare Magazine
ha partecipato all’evento di presentazione e in questo video vi racconta i due telefoni BQ. A questo indirizzo  trovate invece il sito ufficiale della compagnia.

DISPOSITIVI MULTIMEDIALI | TABLET

Il nuovo tablet BQ Edison 3 Mini è maneggevole e leggero – solo 390 g in uno spessore di 8,7 mm – e offre eccellenti prestazioni grazie al processore Intel® Atom™ Z3735F e a KitKat 4.4. Un’esperienza audio-video fluida e immersiva è garantita dallo schermo HD da 8” e da due altoparlanti Dolby, per una maggiore nitidezza delle immagini e un’eccellente resa sonora. Arriverà con un prezzo a partire da 169,90 euro
 
STAMPANTI 3D & SCANNER 3D

 1) Pur trattandosi di una stampante per uso domestico, la stampante 3D Witbox offre grandi volumi di stampa nel formato DIN-A4 (21 cm x 29,7 cm) e fino a 20 cm di altezza. È in grado di stampare contemporaneamente figure di grandi dimensioni anche composte da parti multiple e a livelli qualitativi senza paragone. Arriverà con un prezzo a partire da 1609 euro.

·       Qualità di stampa elevata – un flusso d’aria continuo accelera il raffreddamento del materiale per una stampa più stabile. Massima precisione e stampa ad alta risoluzione con strati fino a 50 micron di spessore.

·       100% Made in Spain – Prodotta nello stabilimento BQ di Navarra dedicato esclusivamente alla progettazione e produzione di stampanti 3D, supera una serie di rigorosi test e controlli di qualità.

·       Massima sicurezza e affidabilità – Il design “a scatola chiusa”, caratterizzato da pannelli laterali e uno sportello con chiave e serratura per evitare aperture accidentali, evita dispersioni di calore e riduce il rumore. Durante la stampa la base non viene riscaldata, evitando che l’utilizzatore si scotti toccandone la superficie.

·       Open source – Witbox può essere utilizzata con software open source come Slic3r™, Cura™, Pronterface™ o Repetier™ ed è realizzata con hardware 100% free, ossia può essere modificata e sviluppata a piacimento. Il team BQ punta, infatti, a condividere tutte le migliorie apportate con la community senza porre limiti alla conoscenza.

 
2) Versione evoluta di Prusa i3 – popolare stampante della community RepRap – la nuova Prusa i3 Hephestos è oggi più semplice da montare, più stabile e accessibile in termini di costi. Arriverà con un prezzo a partire da 499,90 euro.

·       Open source – BQ crede nella filosofia maker e punta a un modello di stampante in grado di autoreplicarsi all’infinito. Realizzata con software 100% free, può essere modificata e migliorata dalla community.

·       Kit di montaggio completo – Include tutti i pezzi necessari, i manuali di montaggio passo a passo e un servizio di supporto attivo per gli utenti sul Forum 3D di BQ.
 
3) Scanner 3D Ciclop è il primo kit di scanner 3D DIY con software e hardware 100% free. Utilizza Horus, applicazione multipiattaforma sviluppata da BQ sotto licenza GPL (tutti i prodotti dell’universo DIY di BQ, Ciclop e Horus dispongono di licenza CC-BY-SA e GPL). Tutte le informazioni relative alla progettazione meccanica, all’elettronica e al software sono messe a disposizione della community come parte del Patrimonio Tecnologico dell’Umanità. Arriverà con un prezzo a partire da 249,90 euro

·       Facile da costruire, aperto a miglioramenti. Ciclop è stato progettato con particolare attenzione alle fasi di montaggio. Il kit include tutti i pezzi necessari e i manuali di montaggio passo a passo per assemblare lo scanner in meno di un’ora.

·       Il cuore di Ciclop monta una scheda ZUM BT-328 creata da BQ e basata su Arduino™

##BANNER_QUI##