Consumers reports: niete Bendgate iPhone

Ci ha pensato Consumer Reports a chiarire una volta per tutte la questione del cosiddetto Bendgate. O, per meglio dire, il problema dell’iPhone 6 Plus che si piega in tasca. Consumer Reports è una delle testate più accreditate negli Stati Uniti in quanto a serietà e autorevolezza dei test: a suo tempo si era scagliata contro Apple e la disposizione delle antenne sull’iPhone 4.
##BANNER_QUI##
Ebbene, questa volta ha approfondito la presunta fragilità del nuovo Melafonino di fascia alta, eseguendo anche test comparativi con altri modelli della concorrenza. Sorpresa: l’iPhone 6 Plus va addirittura meglio di alcuni competitor. Per eseguire i test, il laboratorio di Consumer Reports ha posto alcuni pesi in corrispondenza dei display degli smartphone.

La pressione era pari a 4,5 Kg per 30 secondi con il raddoppio dello sforzo a ogni nuova applicazione della forza. I risultati lasciano a bocca aperta: l’iPhone 6 Plus è risultato più resistente dell’iPhone 6, perché si è piegato in corrispondenza di una forza di 40 Kg; lo schermo si è separato dalla scocca a 50 Kg.

L’iPhone 6 si piega a 32 KG e si separa a 45 Kg. Htc One M8 si deforma a 32 Kg e si “stacca” a 40 Kg; LG G3 si piega e rompe a 59 Kg, mentre il Samsung Galaxy Note 3 a 68 Kg. L’iPhone 5 si è deformato a 59 Kg e si è spaccato a 68 Kg. Per la cronaca, anche dopo la rottura l’iPhone 6 ha continuato a funzionare.