Cynny: nuova campagna equity crowdfunding

Cynny Spa, la startup italiana fondata dall’imprenditore Stefano Bargagni, dà il via oggi a una nuova ambiziosa campagna di equity-crowdfunding, con l’obiettivo di raccogliere capitali per 1 milione di Euro. La raccolta, aperta a chiunque voglia entrare a far parte del progetto, partirà sulla piattaforma Investi-RE gestita da Baldi & Partners e sarà sottoscrivibile a questo link.

I fondi saranno funzionali allo sviluppo e al lancio del progetto Cynny che, grazie all’innovativa tecnologia sviluppata dal gruppo di ingegneri e matematici di Cynny, punta a rivoluzionare il mondo della comunicazione online con l’introduzione degli Instant Video.

Cynny mira a rivoluzionare il mondo della comunicazione aggiungendo il valore della reazione emotiva dello spettatore. La sua innovativa applicazione permette di creare e condividere Instant Video, montati automaticamente e che saranno presto interattivi, cioè in grado di adattarsi alle reazioni emotive degli spettatori: musica, foto, testi, immagini creati dagli utenti daranno vita a filmati che si modificheranno in tempo reale, registrando le preferenze e adattandosi alle caratteristiche degli spettatori.

Uno dei principali punti di forza dell’applicazione Cynny è la possibilità di creare dei video con uno sforzo e un numero di operazioni pari a quelli che servono per condividere post e fotografie sui social network o attraverso i canali di messaggistica istantanea. Cynny, inoltre, opera sul proprio Cloud Storage e questo consente di non penalizzare la memoria del telefono o del tablet dell’utente.

Il valore aggiunto di Cynny è la funzione di adattamento dei contenuti in base alla fisionomia dello spettatore durante la riproduzione del video, che si modificherà in base alle sue caratteristiche (genere, età, interessi) e alle sue reazioni emotive ed espressive, registrate attraverso la fotocamera del dispositivo su cui viene visualizzato il video.

Postato in Senza categoria

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar