Exten
[easy-social-share buttons="facebook,whatsapp,twitter,mail,telegram" counters=0 style="icon" bottombar="yes" only_mobile="yes" fullwidth="yes" column="yes" columns="5" template="metro-retina"]

Exten, il tavolo che si alza e si abbassa con un’app

I tavoli Exten sono pezzi unici, progettati e realizzati da artigiani italiani con legni pregiati e materiali innovativi. Ma nascondono anche un’anima tecnologica. Possono infatti alzarsi o abbassarsi grazie a un’app per smartphone o tablet. Un design minimal e raffinato li rende perfetti per ogni tipo di arredamento. E non disdegnano l’hard work adattandosi, grazie ad un’estensibilità unica, ad ambienti lavorativi e showroom. Alcuni pezzi sono stati pensati per gli spazi interni degli yacht, con design specifici e materiali come la fibra di carbonio.

Exten, una gamma che si evolve

Sul sito del produttore è possibile accedere alla gamma “base” dei tavoli Exten. Si parte da modelli come il “G04” che può incarnare due anime distinte, adattandosi alle esigenze di spazio. Il tavolo, infatti, grazie ad un telecomando in dotazione o attraverso un’app può passare da 50 a 80 cm di altezza e allungarsi da 1,2 fino a 2,8 metri. L’app “Desk Control” è scaricabile gratuitamente dall’Apple Store o da Play Store.

Se l’esigenza è quella di creare un luogo di lavoro dove ci sia spazio per funzionalità e design, c’è il “P10”. Con la sua estensibilità, può raggiungere i 2,8 metri e passare da 50 a 80 cm di altezza. I tavoli possono essere personalizzati nella forma, nel design o nei colori. Ed è possibile incidervi le proprie iniziali, il giorno di nascita o messaggi personalizzati. Partendo da un’idea semplice, il tavolo, che da sempre rappresenta il “luogo” dove lavorare, mangiare, condividere, Exten ha realizzato un originale esempio di Internet of Things. Uno smart table tutto italiano, sia nella progettualità sia nella produzione.

Postato in App NewsTaggato [easy-social-share buttons="facebook,twitter,google,pinterest,linkedin" counters=0 style="button" hide_mobile="yes"]

Lucio Prosperi

Giornalista e scrittore, si occupa di tecnologia dal 1998, anno in cui ha cominciato a lavorare per alcune riviste di videogiochi per poi approdare, nel 2005, in Toppress e specializzarsi nell'hi-tech mobile. Grande appassionato di calcio e cinema, nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo: Cintura Nera di Preliminari.