Facebook: 26 milioni di profili arcobaleno

La storica decisione della Corte Suprema americana di consentire i matrimoni tra persone dello stesso sesso in tutti gli stati degli Usa ha suscitato grande entusiasmo e ha portato tantissime persone a modificare la propria foto del profilo di Facebook per dare il proprio supporto. Il social network, infatti, ha reso disponibile un filtro arcobaleno grazie al quale trasformare l’immagine in uno scatto multicolore.

##BANNER_QUI##

Il successo è stato incredibile, al punto che oltre 26 milioni di persone hanno cambiato la propria foto, generando qualcosa come 565 milioni di like e trasformando l’iniziativa in un vero e proprio fenomeno virale. Al punto che qualcuno ha cominciato a chiedersi se non si tratti di una sorta di test organizzato da Facebook per monitorare le reazioni degli utenti.
I portavoce del social network creato da Mark Zuckerberg, però, hanno smentito categoricamente raccontando com’è nata l’iniziativa: il filtro arcobaleno è stato progettato da due stagisti ed è piaciuto a tal punto che un intero team di sviluppo si è adoperato in modo da renderlo disponibile a tutti gli utenti in tempo per il weekend del Celebrate Pride (che ha conciso con la sentenza della Corte Suprema). Dunque solo un “regalo” senza doppi fini… o almeno così afferma Facebook.