Facebook cambia algoritmo: ecco i nuovi criteri

Facebook cambierà ancora il suo algoritmo di visualizzazione. Zuckerberg era già intervenuto due anni fa nel periodo estivo e adesso pare che la storia si ripeterà. Oggetto dei cambiamenti i “feed” delle news, ovvero i contenuti che spuntano abitualmente sul più famoso social network del pianeta. L’idea è quella di premiare i contenuti che tengono incollati gli utenti più a lungo, in teoria i più interessanti, a scapito di quelli mordi e fuggi, spesso generati da trappole di marketing.

“Stiamo lavorando per migliorare il News Feed, aggiornandolo per essere sicuri che vengano visualiazzate le storie più rilevanti prima di tutto” scrivono l’ingegnere Moshe Blank e il ricercatore Jie Xu sulla Newsroom del social network. “Con questa modifica potremo capire meglio quali articoli potrebbero essere interessanti “.

I nuovi parametri inseriti negli algoritmi sono il tempo di lettura (o di visione) e la tipologia di post. Il tempo di lettura (con gli opportuni aggiustamenti per evitare di avere solo articoli lunghissimi) servirà a capire la bontà del contenuto, mentre la tipologia sarà utilizzata per diversificare i contenuti sulle pagine.

Lo stesso problema lo aveva avuto YouTube che, non moti anni fa, ha infatti cambiato i suoi algoritmi per premiare non più i click ma quanto tempo le persone sui soffermano a guardare un video.

Postato in Senza categoria

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar