Facebook: morituri te salutant

Niente di cui allarmarsi, sia chiaro.  Eppure secondo Hachem Saikkim, esperto di statistica dell’università del Massachusetts, nel 2098 Facebook potrebbe trasformarsi un un’enorme cimitero virtuale.

In realtà torna alla ribalta un problema noto, quello della mancata eliminazione dal celebre social network dei profili delle persone “scomparse”. Da qui l’intuizione di Sadikki che, complice il rallentare delle nuove iscrizioni, potrebbe portare a uno storico precedente, ovvero che ci siano più persone decedute che vive sul social di Mark Zuckerberg.

Postato in Senza categoria

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar