FB e Apple: bonus per congelare ovuli

Non sempre le neo mamme riescono a conciliare carriera e figli: due veri e propri lavori a tempo pieno. Per questo motivo, Apple e Facebook sono venuti in soccorso ai loro dipendenti rosa offrendo il pagamento completo del procedimento che permette di congelare gli ovuli per un’ipotetica gravidanza futura.

Una pratica che quindi permetterebbe di rinviare la decisione di avere un figlio in tutta tranquillità per concentrarsi nell’immediato sul lavoro. Il prezzo di tale procedura non è di certo per tutte le tasche: si parla infatti di circa 20 mila dollari per due congelazioni più mille dollari per ogni anno di conservazione. Ma c’è dell’altro: Facebook, ad esempio, è nota per elargire denaro in caso di nascita di un figlio (4 mila dollari) e per cure contro la sterilità (15 mila dollari) pur di far felici le proprie dipendenti.

Nonostante siano arrivate le prime polemiche, non è dato sapere se questo sia un incentivo malizioso in favore della produttività aziendale o una semplice alternativa benefica servita su un piatto d’argento. Una cosa è sicura però, i big dell’hi-tech non hanno problemi a fare uscire dai propri conti correnti denaro per aiutare le famiglie, una pratica non di certo diffusa fra le società odierne…
##BANNER_QUI##