FB punta agli under 13

Facebook punta ad allargare il suo bacino utenti. Stando a quanto riportato dal sito Politico.com, proprio la società di Zuckerberg, avrebbe presentato una domanda di brevetto relativa al superamento dei vincoli sul trattamento dei dati dei bambini sul web.

Attualmente, una norma del 1998 riguardante la tutela dei bambini online, vieta ai giovanissimi under 13 di iscriversi a siti e social network poichè ritenuti incapaci di agire secondo coscienza. La domanda di brevetto aggirerebbe questo problema tramite un’iscrizione “guidata” dai genitori, a loro spetterebbe infatti la gestione delle impostazioni di privacy e la monitorizzazione dei contenuti una volta effettuato l’account.
##BANNER_QUI##
Giusto o sbagliato che sia, il rischio che una volta fatta l’iscrizione i genitori si scordino di controllare i propri figlioli c’è, soprattuto per quel che riguarda l’utilizzo su smartphone, dispositivo da sempre molto personale nelle mani dei giovanissimi.