Grande illusione

Film (classic) per il weekend: La grande illusione #15

  • Titolo: La grande illusione
  • Genere: Guerra
  • Anno: 1937
  • Durata: 1 ora e 54 minuti
  • Regista: Jean Renoir
  • Attori principali: Jean Gabin, Pierre Fresnay, Erich von Stroheim, Julien Carette

 

La grande illusione coverCome di tanto in tanto mi capita, faccio un salto indietro nel tempo e vi propongo un classico della storia del cinema (come già con Nodo alla gola di Hitchcock). La grande illusione, girato nel 1937 da Jean Renoir – nipote del celebre pittore – è, sulla carta, un film di guerra. Ma è riduttivo (e in parte anche fuorviante) definirlo solo così visto che, nelle quasi due ore di visione, non assisterete né a battaglie né a esplosioni.

La pellicola racconta la storia di due ufficiali francesi (Marechàl e De Boieldieu) che vengono catturati e rinchiusi in un campo di prigionia tedesco. Qui tenteranno più volte la fuga, finché non verrano inviati in una struttura di massima sorveglianza, diretta dal capitano von Rauffenstein. Anche qui non abbandoneranno i loro propositi…

La grande illusione della guerra

La trama del film è solo il pretesto per Renoir per lanciare il suo messaggio pacifista. Un messaggio che risuonò forte negli anni antecedenti la Seconda Guerra Mondiale quando la pellicola fu pesantemente censurata e, nelle Germania nazista, considerata alla stregua di un temibile nemico. Il regista si sofferma sul rapporto tra due nemici – il capitano francese De Boieldieu e quello tedesco von Rauffenstein – evidenziando l’immediata simpatia che li lega. Una simpatia dettata dalla comune appartenenza a un ceto sociale elevato, a quelle classi che vedevano la guerra come una questione di onore, l’occasione per mostrare il proprio valore.

I due si contrappongono agli altri prigionieri e alle altre guardie, di ceti più umili, che si trovano a combattere perché obbligati. Le differenze sociali, anche in tempo di guerra, finiscono dunque per contare di più della nazionalità. E i sentimenti, di chi si trova – spesso per una scelta non propria – sui due lati della barricata finiscono per contare di più dell’odio imposto dall’alto (come nel rapporto tra il tenente Marechàl e la contadina tedesca che lo aiuta durante la sua fuga). Insomma, se siete appassionati di cinema, La grande illusione è un film che dovete vedere almeno una volta nella vita.

Il mio voto è: 7,5

Potete acquistare la versione Dvd de La grande illusione su Amazon.