The Lobster film recensione

Film per il weekend: The Lobster #1

Da questo venerdì (e per tutti i venerdì) su Cellularemagazine.it parte una nuova rubrica dedicata al cinema, un mondo che sempre più spesso è connesso con i  dispositivi mobili. Grazie a servizi come Netflix o alla disponibilità sugli store di Apple e Android di film e serie Tv, l’esperienza di visione si è spostata sempre più spesso dallo schermo televisivo a quello di smartphone e tablet. Ogni settimana, dunque, da semplice ma anche grande appassionato di cinema, vi proporrò la recensione di un film, il mio personale suggerimento di visione per il weekend. Cercherò sempre di proporvi pellicole originali e particolari, al di là dei classici blockbuster di cui probabilmente sapete già tutto.

 

  • Titolo: The Lobster
  • Genere: Drammatico/grottesco
  • Anno: 2015
  • Durata: 119 minuti
  • Attori principali: Colin Farrell, Rachel Weisz e John C. Reilly

The Lobster coverE per cominciare, questa settimana vi parlo di The Lobster. Un film scritto e diretto dal regista greco Yorgos Lanthimos con protagonisti Colin Farrell, Rachel Weisz e John C. Reilly. Presentato al Festival di Cannes 2015 si è aggiudicato il Premio della giuria e racconta la storia di David, un uomo che vive in un futuro distopico (che potrebbe essere domani…), nel quale l’intera società ruota attorno alle persone sposate e i single vengono accolti in una sorta di hotel. Qui hanno 45 giorni di tempo per trovare l’anima gemella, una persona con la quale condividano qualcosa (qualunque cosa, anche perdere sangue dal naso con una certa frequenza…) e sposarla. I single che falliscono vengono trasformati in un animale a scelta (da qui il titolo The Lobster, in italiano “aragosta”, l’animale scelto da David).

La trama offre al regista la scusa per un’analisi caustica e spietata sulla società occidentale e sulla cultura del matrimonio. Quello che emerge è un film originale ma anche surreale, che ho trovato a tratti lento e a tratti sorprendente per la crudeltà e il cinismo che sprigiona. Il tutto è condito da una recitazione volutamente monocorde, piatta e distaccata, una metafora di come l’umanità di questo futuro alternativo abbia appiattito i sentimenti.

Il mio voto è 7,5

Potete scaricare The Lobster dagli store di Android e Apple o in alternativa acquistare la versione Blu-ray su Amazon.