Lui è tornato
[easy-social-share buttons="facebook,whatsapp,twitter,mail,telegram" counters=0 style="icon" bottombar="yes" only_mobile="yes" fullwidth="yes" column="yes" columns="5" template="metro-retina"]

Film per il weekend: Lui è tornato #6

  • Titolo: Lui è tornato
  • Genere: Drammatico/commedia
  • Anno: 2016
  • Durata: 1 ora e 56 minuti
  • Regista: David Whendt
  • Attori principali: Oliver Masucci, Thomas M. Koppl, Marc-Marvin Israel

 

Lui è tornato_coverLui è tornato è un film provocatorio. D’altra parte una pellicola che ha come protagonista Adolf Hitler non può che suscitare sentimenti e reazioni forti. Soprattutto se il personaggio principale è proprio il fuhrer, ritornato in vita il 23 ottobre 2014 a Berlino. Il perché di questa resurrezione non è importante, quello che davvero conta è come Hitler, notato casualmente da un giornalista televisivo e scambiato per un attore molto somigliante al dittatore, riesca in poco tempo a conquistarsi una presenza fissa in uno show e a godere di una crescente popolarità. Tutto questo sebbene il suo messaggio non sia cambiato, sebbene il suo obiettivo sia ancora quello di ritornare al potere e fare trionfare la razza ariana.

E per riuscirci, dopo il logico periodo d’ambientamento in un mondo completamente diverso da quello che ha lasciato, non fatica a capire come siano proprio la televisione e la logica dell’audience a tutti i costi i mezzi da sfruttare per rendere nuovamente seducenti i suoi deviati ideali. Per questo decide di intraprendere un viaggio per la Germania, per girare un documentario e intervistare i tedeschi che, ben presto, si lasciano andare a dichiarazioni d’intolleranza e razzismo (ma non manca chi vuole solamente un selfie con il dittatore!) e che sembrano non disdegnare l’idea di un ritorno al potere del fuhrer.
La prima parte di Lui è tornato è quella più riuscita, perché nella seconda il film tende a diventare un po’ ripetitivo e il mix di tensione e ironia inevitabilmente finisce con lo smorzarsi. Quello che resta, comunque, è una pellicola intelligente, pensata per suscitare reazioni forti e porsi interrogativi su quanto abbiamo davvero imparato dal passato

Il mio voto è: 7

Potete acquistare la versione Dvd di Lui è tornato su Amazon.

Postato in News RecensioniTaggato [easy-social-share buttons="facebook,twitter,google,pinterest,linkedin" counters=0 style="button" hide_mobile="yes"]

Lucio Prosperi

Giornalista e scrittore, si occupa di tecnologia dal 1998, anno in cui ha cominciato a lavorare per alcune riviste di videogiochi per poi approdare, nel 2005, in Toppress e specializzarsi nell'hi-tech mobile. Grande appassionato di calcio e cinema, nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo: Cintura Nera di Preliminari.