Ford

Anche Ford al MWC 2017

Ford al Mobile World Congress di Barcellona della prossima settimana illustrerà la vision ‘City of Tomorrow’, oltre a rivelare le novità dell’Ovale Blu in tema di mobilità e connettività.

 Si comincia lunedì 27 febbraio

Ken Washington, VP, Research and Advanced Engineering, Ford Motor Company, affronterà il tema ‘City of tomorrow’ in un panel dedicato, lunedì 27 febbraio alle ore 9:30, presso gli spazi Ford, padiglione 3, stand 3D21, Gran Via, Fiera di Barcellona. Jessica Robinson, Director City Solutions, Ford Smart Mobility, discuterà il tema di come le grandi realtà aziendali e le città possano collaborare allo sviluppo di soluzioni per la mobilità urbana, in una tavola rotonda a seguire. Si uniranno alla tavola rotonda Jane Rygaard, Head of Marketing, Advanced Mobile Solutions, Nokia, e il Prof. Esteve Amirall, ESADE Business School Barcellona. L’esperto di start-up Bindi Karia modererà l’incontro.

Don Butler, Executive Director, Ford Connected Vehicle and Services, alle ore 13:00 terrà un panel dedicato a “L’auto connessa nella vision City of Tomorrow” affiancato da Phil Skipper, Head of Business Development, Internet of Things, Vodafone. Martedì 28 febbraio, Scott Lyons, Business and Partner Development, Connected Vehicle and Services, Ford Europa, interverrà alla tavola rotonda “Il futuro della mobilità” che avrà luogo alle ore 15:00 nel padiglione M8.

Infine, mercoledì 1° marzo alle ore 10:00, presso lo stand Ford, Steven Armstrong, Chief Operating Officer, Ford Europa, discuterà sul tema “Reinventare un’icona: Imparare dalla disruption delle start-up”, insieme a Jens Baron, Product Manager, Waze.

 I visitatori potranno aver l’occasione di provare Carr-E, la piattaforma elettrica guidabile dalle dimensioni di una ruota di scorta, TriCiti il triciclo elettrico pieghevole, e intravvedere come cambierà il mondo della mobilità in futuro attraverso la realtà virtuale.

 

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar