Google: boom di richieste di rimozione di link pirati

Google ogni giorno riceve oltre due milioni di segnalazioni (circa 1.500 al minuto!) per la rimozione di collegamenti a siti contenenti materiale pirata. Il che si traduce in qualcosa come 65 milioni di link al mese recanti palesi violazioni del copyright. Le richieste riguardano esclusivamente il motore di ricerca, dunque a questo iperbolico numero vanno aggiunte quelle che Big G riceve per altri servizi, tipo YouTube.

##BANNER_QUI##

Tra le principali organizzazioni che richiedono la rimozione dei collegamenti ci sono quelle relative all’industria musicale, come BPI (British Recorded Music Industry) o RIAA (Recording Industry Association of America) a conferma che la diffusione della musica pirata non conosce cali, nonostante la diffusione dei servizi di streaming. Tra i domini più “attivi” nella violazione del copyright ci sono Rapidgator.net, Uploaded.net e 4Shared.com.