Google interessata a Softcard per i pagamenti mobili

Una volta si chiamava “borsellino elettronico” oggi le parole magiche sono “mobile payment“. I pagamenti via smartphone, grazie alla tecnologia Near Field Communication (NFC) sono al centro dell’interesse dei big della tecnologia. Ad Apple, che ha inaugurato il proprio servizio di acquisti via iPhone, sta per aggiungersi Google.

Big G, secondo alcune indiscrezioni in arrivo dal Wall Street Journal, sarebbe interessata all’americana Softcard azienda specializzata nei pagamenti via Nfc e sorta da una joynt venture delle maggiori telecom statunitensi, battezzata inizialmente con il nome di Isis (facile intuire i motivi del rebranding). 200mila i punti vendita di Softcard attivi negli Stati Uniti.

Staremo a vedere se la notizia sarà confermata e, soprattutto, se l’acquisizione si concretizzerà.
##BANNER_QUI##