Google lascia senza news la Spagna

Google ha ufficializzato la chiusura del servizio News su territorio spagnolo. Il noto aggregatore di notizie che mette insieme diverse fonti, più o meno importanti, non sarà più accessibile a partire dal 16 dicembre.

Le motivazioni
che hanno portato a questa rottura provengono da una nuova legge sul copryright che obbliga gli editori a richiedere somme di denaro a tutti coloro che pubblicano un estratto di testo al di fuori del dominio del creatore. Una situazione che quindi ha colpito il cuore del servizio News di Google, costretto in linea teorica a pagare ogni trafiletto mostrato nonostante il lettore sia obbligato a cliccare sul link per essere reindirizzato al sito dell’editore e poterne leggere l’articolo completo.

##BANNER_QUI##
Richard Gingras, capo di Google News, specifica che “siamo veramente dispiaciuti di annunciare che, a causa di recenti cambiamenti nella legge spagnola sulla proprietà intellettuale, saremo costretti a rimuovere gli editori spagnoli da Google News e chiudere Google News in Spagna. I cambiamenti avverranno a partire dal 16 dicembre. Google News è un servizio apprezzato da molti utenti e crea valore per gli editori, portando lettori sui loro siti. Tuttavia, la nuova legge impone agli editori di far pagare Google News per mostrare anche piccoli snippet del loro testo, indipendentemente dal fatto che gli stessi editori vogliano farsi pagare o no. Dal momento che Google News non contiene pubblicità e non genera ricavi, questo approccio semplicemente non è sostenibile. Nonostante questi cambiamenti, continueremo a collaborare con gli editori spagnoli per aiutarli ad aumentare i loro lettori e incrementare il loro fatturato online”.