Google Play

Google Play e la condivisione in famiglia

Le famiglie al giorno d’oggi usano diversi dispositivi ed è importante poter condividere con facilità i contenuti indipendentemente da dove ci si trova o da ciò che si fa. Tutta la mia famiglia ama i film di Star Wars e vogliamo poterli guardare su telefono, tablet, portatile o Tv.

Gestite con semplicità ciò che acquistate e condividete in famiglia
Quando si parla di famiglia, flessibilità e scelta sono elementi fondamentali. Con Raccolta della Famiglia potete decidere cosa condividere e cosa tenere per voi: la mia collezione di fumetti, ad esempio, la terrei nella mia raccolta personale. La flessibilità è alla base anche delle opzioni di acquisto. Al momento dell’iscrizione potrete indicare una carta di credito da associare al piano familiare. Tutti i membri potranno comunque acquistare prodotti con la propria carta o con una gift card. E per i membri piu giovani della famiglia, avrete l’opzione di autorizzare tutti i loro acquisti.

Condividete un abbonamento Musica con la famiglia 
E per finire, se in famiglia siete amanti della musica, potrete anche sottoscrivere un abbonamento familiare a Google Play Music. In questo piano, fino a 6 membri della vostra famiglia potranno ascoltare milioni di canzoni in streaming a $14.99 al mese. Abbiamo lanciato il pacchetto famiglia alla fine dello scorso anno e oggi lo abbiamo reso disponibile anche in Italia, Irlanda, Messico e Nuova Zelanda. Potete registrarvi anche online, oltre che attraverso i vostri dispositivi Android.

Raccolta della Famiglia sarà così disponibile nei prossimi giorni in Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Giappone, Messico, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti. Per iniziare, registratevi su Google Play, invitate la vostra famiglia e iniziate a condividere ciò che amate!

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar