Google svela Nexus 6, Nexus 9 e Lollipop

Google ha silenziosamente tolto i veli al suo parco novità targato Android. Parliamo di Nexus 6, Nexus 9 e Android 5.0 Lollipop. Scopriamoli meglio.

Nexus 6

Il tanto chiacchierato Nexus 6, costruito per l’occasione da Motorola, si mostra finalmente al pubblico. Parliamo di un phablet dotato di un display da 5,96 pollici (risoluzione di 1.440 x 2.560 pixel), processore quad core Snapdragon 805, 3 GB di Ram, 32/64 GB di memoria interna e un’ampia batteria da 3.220 mAh.

Il reparto fotografico è poi composto da una fotocamera posteriore da 13 Megapixel con stabilizzatore ottico e una anteriore da 2 Megapixel. Oltre a poter vantare Android 5.0 Lollipop di serie, il nuovo Nexus 6 sarà dotato della funzione Turbo Chargers di Motorola che permetterà di ottenere fino 6h di autonomia con una ricarica di soli 15 minuti. Presente anche la ricarica Wireless.

Il phablet targato Google e Motorola sarà prenotabile dal 29 ottobre sul Play Store ad un prezzo che va in controtendenza con il passato: ci vorranno infatti ben 649 dollari per portarsi a casa la versione con taglio da 16 GB e 699 dollari per quella con taglio da 32 GB. Nei prossimi giorni la disponibilità per il mercato italiano.

Nexus 9

HTC ritorna nel mercato dei tablet con il nuovo tablet Nexus. La tavoletta multimediale sarà dotata di un display IPS LCD da 8.9 pollici, (risoluzione di 2048 x 1536 pixel), un potente processore Tegra K1 a 64-bit e una memoria interna pari a 16/32 GB accompagnata da 2 GB di Ram. Il reparto multimediale sarà poi composto da una fotocamera posteriore da 8 Megapixel e una anteriore da 1.6 Megapixel oltre che un doppio altoparlante Boomsound.

I pre-ordini del Nexus 9 avranno inizio il 17 ottobre sul Play Store con una disponibilità fissata per il 3 novembre. Per quel che riguarda i prezzi ufficiali italiani, HTC proporrà il suo tablet da 16 GB a 399 euro, 32 GB a 489 euro e infine il modello da  32 GB + LTE a 569 euro.

Android L

La tanto attesa nuova versione di Android è finalmente uscita allo scoperto. Parliamo di Android 5.0 o meglio, Lollipop. Una distribuzione che è un vero e proprio terremoto in casa Android: la grafica è stata completamente stravolta dall’adozione del Material Design e la disponibilità va dagli smartphone ai tablet passando per Tv e Pc. Supporto all’architettura a 64-bit dei processori e nuovi livello di API (livello 21) sono poi solo alcune delle novità che fanno parte del changelog completo:

    •    Supporto ai processori a 64-bit
    •    ART come runtime di default
    •    Storico della batteria insieme a Project Volta (una sorta di risparmio energetico per i processi in background)
    •    Supporto al Bluetooth 4.1
    •    Sblocco personale (tramite Bluetooth, voce o altri input a scelta dell’utente)
    •    Audio USB
    •    Multi-network
    •    Modalità non disturbare
    •    Blocco rotazione del dispositivo
    •    Possibilità di usare un’interfaccia predefinita per il lavoro e il tempo libero

Tutte le novità grafiche fanno invece parte del Material Design: un nuovo tipo di animazioni ad effetto carta, più fluido e convincente.

    •    Nuovo font del testo
    •    Nuovo tema
    •    Rivisto il layout di molte applicazioni di sistema (tastierino telefonico, messaggi, impostazioni ecc ecc)
    •    Design dei soft touch rivisto (ci sarà un triangolo, un cerchio e un quadrato)
    •    Nuovo multitasking
    •    Barra di stato colorata a seconda dall’app aperta
    •    Notifiche heads up
    •    Notifiche nella lockscreen
    •    Diversi nuovi Quick Settings
    •    Nuova tastiera
    •    CardView
    •    Animazioni a 60 fps
    •    Nuova grafica per tutte le Google Apps

L’aggiornamento prenderà vita su Nexus 4, 5, 6, 7, 9 e 10 oltre che sul Nexus Player dedicato al mondo Tv. Google non ha anticipato la data del rilascio che verosimilmente avverrà nelle prossime settimane.