sitecom huddle
[easy-social-share buttons="facebook,whatsapp,twitter,mail,telegram" counters=0 style="icon" bottombar="yes" only_mobile="yes" fullwidth="yes" column="yes" columns="5" template="metro-retina"]

Huddle, il sistema Wi-Fi mesh secondo Sitecom

Si chiama Huddle, lo presenta Sitecom ed è uno dei primi sistemi Wi-Fi mesh per utenti domestici sul mercato europeo. Il sistema lavora all’unisono per offrire una connessione Wi-Fi senza cali di prestazioni a ogni dispositivo connesso in casa (notebook, PC o smartphone). Non sarà più necessario districarsi tra i nomi diversi delle reti Wi-Fi grazie alla sinergia di più unità. Il sistema Huddle genera un unico Wi-Fi a cui collegarsi da ogni punto.
Il kit Huddle, composto da tre stazioni, è studiato per garantire le migliori prestazioni in connessione. Per comprenderne il funzionamento, si deve pensare alle stazioni che formano una rete Wi-Fi come una ragnatela efficiente e di uguale potenza in tutti i punti della casa. È questo il principio alla base della tecnologia Wi-Fi mesh che anima, per esempio, anche i nuovi Google Wifi. Che si voglia usare il Wi-Fi in cucina o in camera da letto posta al piano di sopra, il Wi-Fi avrà inoltre sempre lo stesso nome.

Schema Huddle
A confronto il tradizionale schema Wi-Fi (a sinistra) e il più innovativo Wi-Fi mesh (a destra).

Mentre i normali router Wi-Fi tentano di mantenere la connessione il più a lungo possibile, indipendentemente dalla qualità del segnale, la soluzione Sitecom passa da una stazione Huddle all’altra. Tutto questo senza che il segnale si indebolisca o che la connessione si interrompa. Si può così continuare la videochiamata su Skype o WhatsApp mentre si passeggia per casa, senza accorgersi del passaggio da una stazione all’altra.
Si controlla da smartphone
Il sistema Wi-Fi Huddle si gestisce attraverso l’app dedicata (per Android e iOS) che permette anche di capire chi è on-line e quali dispositivi sono in uso o di impostare un tempo limite di accesso a Internet per i propri figli adolescenti. Fra le altre funzioni vi è il controllo dei siti Web visitati e la “rete guest” che permette, premendo semplicemente un pulsante, a eventuali ospiti giunti in casa di accedere alla rete Wi-Fi senza password. La confezione standard è composta da tre stazioni e costa 499 euro.

Postato in NewsTaggato [easy-social-share buttons="facebook,twitter,google,pinterest,linkedin" counters=0 style="button" hide_mobile="yes"]

Dino del Vescovo

Laureato in Geologia, scrive su riviste di tecnologia e fotografia dal 2003. Giornalista professionista dal 2005, è oggi impegnato su tutte le pubblicazioni di Top Press di cui coordina il mensile Foto News. Si occupa inoltre di turismo dell'area balcanica (Belgrado è la sua seconda casa). Dorme poco e pensa molto.