I gestori telefonici nel mirino di Adiconsum

È una piaga inarrestabile quella sopportata dai consumatori che a migliaia si vedono attivati servizi non richiesti sul mobile e che, nel passaggio da un operatore all’altro, nella telefonia fissa, si vedono assegnare codici di migrazioni errati, numerazioni provvisorie e addirittura la sospensione della linea telefonica“.

Non usa mezzi termini Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum nello scagliarsi contro gli operatori telefonici italiani. Prosegue: “Non è non tutelando i consumatori che si esce dallo stallo del mercato e  dai mancati introiti. Le aziende tutte, telefoniche e non, ancora non hanno capito che bisogna cambiare logica e porre al centro il consumatore. Purtroppo le sanzioni inflitte finora dalle varie Authority non hanno prodotto nessuno effetto, le cattive pratiche continuano e i reclami fatti dai consumatori ai servizi clienti continuano a non risarcire i consumatori“.

Ecco perché l’associazione in difesa dei consumatori chiede ad Agcom e Agcm di allestire un tavolo permanente con associazioni e aziende per ridefinire le regole. Chiede inoltre la sospensione delle attivazioni di qualsiasi servizio definito Premium fino alla definizione delle nuove regole e di risarcire tutti i clienti che ne facciano richiesta.

##BANNER_QUI##