I tablet vendono sempre meno, -12.6% nel terzo trimestre

Continua il declino dei tablet, che per il quarto trimestre consecutivo fanno registrare un calo delle vendite. Nel dettaglio, la società IDC ha evidenziato un -12.6% rispetto allo stesso periodo dell’anno 2014, con 48.7 milioni di unità vendute in tutto il mondo. I consumatori non sembrano essere più interessanti ad acquistare un nuovo modello per sostituire il precedente e in molti mercati come l’Europa e il Nord America si è arrivati a contare 100 milioni di tablet per poi doversi confrontare con una critica battuta d’arresto.



“Continuiamo a ricevere feedback sul fatto che gli utenti dei tablet tengano i propri dispositivi più a lungo di quattro anni“, ha dichiarato Ryan Reith, direttore del programma con Worldwide Quarterly Tracker dispositivi mobili di IDC.“Crediamo che il tablet tradizionale sarà protagonitsta nel mondo dei PC. Tuttavia, poiché la base di smartphone continua a crescere ed i dispositivi diventare più grandi e funzionali, la necessità di tablet di piccole dimensioni diminuisce. I volumi di spedizione stanno rallentando da più di quattro trimestri consecutivi, il mercato sembra essere in fase di transizione“.

Analizzando la classifica troviamo Apple al primo posto con 9.9 milioni di iPad venduti e un market share pari al 20.3% del totale. Rispetto al 2014, il calo è evidente ed è stato registrato con un -19.7% ma è probabile che le vendite si impennino con l’arrivo delle festività e dei nuovi iPad Pro e Mini 4. Segue poi Samsung con 8 milioni di tablet venduti, un market share del 16.5% e un calo del 17.1%.

Va un po’ meglio a Lenovo e Huawei, rispettivamente terze e quinte che con il 6.3% e 3.7% fanno registrare una crescita positiva (+0.9% e +147.9%). Profondo rosso invece per ASUS che difende la quarta posizione vendendo poco meno di 2 milioni di unità.

##BANNER_QUI##