In Francia si paga con un tweet

Nuove forme di pagamento nascono. In particolare, in Francia una filiale del gruppo bancario BPCE ha presentato un nuovo servizio che consentirà ai suoi utenti di utilizzare Twitter per i pagamenti, sulla falsariga di quanto avviene con Paypal.

L’obiettivo che si pone S-Money (questo il nome del servizio) è quello di permettere di inviare piccole somme di denaro a chiunque si voglia, così da agevolare i micropagamenti, come ad esempio dividere con un amico il conto del ristorante o il costo del taxi. La soluzione è disponibile da oggi per tutti gli utenti Twitter francesi (indipendentemente dalla banca che utilizzano) e si fa forte dell’esperienza di S-Money che già dispone di un’applicazione ad hoc, sviluppata per Android e iOS, che permette lo scambio di piccole somme di denaro via Sms.