Intel e Nervana

Intel acquista Nervana Systems per 350 milioni di dollari

Non è solo Apple a scommettere sull’intelligenza artificiale come avevamo scritto nei giorni scorsi. Ora è la volta di Intel, storico produttore di chip per computer, che ha annunciato l’acquisto di Nervana Systems, una piccola start-up (48 dipendenti) che si occupa di Deep Learning. Qui parliamo dunque davvero di intelligenza artificiale, intesa come riproduzione dei neuroni tramite semiconduttori. L’obiettivo ultimo è dunque quello di elaborare migliaia di dati che verranno poi analizzati con processi simili a quelli del cervello umano. I dettagli dell’acquisizione di Intel non sono ancora stati resi pubblici, ma il valore stimato di Nervana System dovrebbe essere vicino ai 350-400 milioni di dollari. Di fatto l’acquisizione verrà perfezionata nei prossimi giorni ma i giochi sono ormai fatti come dimostrano i comunicati congiunti. Qui trovate il comunicato del Ceo di  Nervana Sytems, Naaven Rao’s sull’imminente acquisizione.

Cliccando sul link trovate invece la spiegazione (in inglese) del Nervana Engine, La peculiarità di questo  di questo nuovo “elaboratore” è infatti la sua grande capacità di memoria. Nervana Engine utilizza una nuova tecnologia per lo storage denominato High Bandwidth Memory, capace di stipare milioni di dati ma anche molto veloce nell’analizzarli. Per questo il Nervana Engine ha una velocità di accesso alla memoria pari a 8 Tera-bits per secondo. Il processore è stato dunque completamente ripulito da tutte le componenti necessarie per elaborare i dettagli grafici (GPU) in modo da poter utilizzare tutta la sua potenza per l’analisi dei dati.

Insomma, quello del machine learning è un mercato che fa gola ai grandi colossi dell’informatica. Le applicazioni commerciali di un progetto simile, sarebbero praticamente infinite. Non a caso quasi tutti i grandi player si sono messi in anticipo tramite acquisizioni e fusioni. Dal 2011 ad oggi gli acquisti di start-up legate al mondo dell’intelligenza artificiale sono stati 31 e hanno impegnato colossi del calibro di Google, Twitter, Yahoo! e IBM.

Qui trovate il comunicato del Ceo di  Nervana Sytems, Naaven Rao’s sull’imminente acquisizione.