Intel e M. J.Fox contro il Parkinson

Che lo sbocco naturale dei dispositivi da indossare fosse nell’ambito dello studio e della prevenzione delle malattie, quindi nel miglioramento della salute, era facilmente prevedibile. Più interessante vedere come questa semplice ipotesi si traduca in progetti concreti.
##BANNER_QUI##
Così in prima linea, questa volta, ci sono Intel e la Michael J. Fox Foundation, che prende il nome dal celebre protagonista di Ritorno al Futuro affetto dal morbo di Parkinson. E proprio per studiare i sintomi di questa malattia è stato studiato uno smartwatch, connesso al relativo smartphone.

L’obiettivo è raccogliere dati e statistiche tenendo traccia delle persone in movimento al fine di creare la base per una ricerca capace di analizzare lo stato di salute dei malati di Parkinson in tutto il mondo. Lo smartwatch avrà quindi il compito di monitorare sonno, tremori, spostamenti e qualsiasi attività svolgano gli individui, prima e dopo l’assunzione di farmaci. Lo smartphone invierà i dati attraverso un’applicazione dedicata.

Di seguito un video che spiega come la Michale J. Fox Foundation e Intel stanno collaborando per ideare i dispositivi mobili da indossare finora descritti.

Se siete interessanti al mondo della telefonia raggiungeteci sui nostri canal social per rimanere sempre aggiornati Facebook | Twitter