IPhone 6 ha una svalutazione lenta | Dati

Se molti top di gamma Android sono noti per la rapida svalutazione a pochi mesi dal lancio, Apple è nella situazione opposta con un mercato dell’usato che fa spesso registrare prezzi insoliti per iPhone o iPad decisamente avanti con gli anni.

L’azienda di Cupertino è da sempre padrona della catena di distribuzione e non ha mai fatto promozioni o offerte ufficiali. Una ricerca di una banca d’affari chiamata PiperJaffray ha quindi voluto affrontare la questione della svalutazione: detto fatto, lo studio è stato condotto su eBay USA e ha dimostrato come dopo circa 9 mesi dall’uscita sul mercato, iPhone 6 e iPhone 6 Plus hanno mantenuto circa il 72% del valore iniziale. Se quindi un iPhone 6 costa nuovo 729 dollari, il prezzo medio dell’usato ammonta a circa 524 dollari, mentre, iPhone 6 Plus da 839 dollari scende fino a poco più di 600 dollari.

Ancora più curiosi i dati relativi agli iPhone 5S e 5C: dalle statistiche si evince che questi siano venduti a circa il 65% e 52% del loro prezzo iniziale. Paragonando le controparti Samsung (Galaxy S5 e Note 4) nello stesso periodo di tempo, lo scarto ammonta circa a 25-30% con un prezzo finale pari a metà di quello iniziale.

Tralasciando le preferenze personali, è facile intuire che chi desidera acquistare un dispositivo Apple può dormire sonni tranquilli nel caso lo voglia rivendere presto. Meno tranquille potrebbero essere le notti degli amanti Android che, dal canto loro, possono però giovare della possibilità di acquistare più avanti con il tempo molti prodotti a prezzi stracciati.

##BANNER_QUI##