iPhone 8

iPhone 8: i display Oled saranno forniti da Sharp

iPhone 8, nuovo capitolo. Con le Tv Lcd, malgrado gli sforzi profusi nel promuovere la tecnologia Quattron, i numeri non sono mai stati da record.
Sharp, produttore giapponese con sede a Ōsaka, ha conosciuto negli ultimi anni un lento declino. Né sono bastati i tagli di personale attuati nelle fabbriche al di fuori del Giappone (dove invece ci si è concentrati sui prepensionamenti) per risanare i conti in rosso. Un paio d’anni fa, l’avvicinamento a Foxconn Group di cui Sharp è diventata sussidiaria.
E oggi, il riscatto potrebbe partire proprio da questa partnership. Sì, perché Foxconn è uno dei principali fornitori di Apple i cui prodotti sono in parte realizzati assemblando le componenti realizzate dalla casa taiwanese. Più nel dettaglio, Sharp potrebbe diventare, per Apple, il primo fornitore di display Oled, tecnologia da sempre in cima ai pensieri dei progettisti di Cupertino. Non è un caso che le indiscrezioni più insistenti sui nuovi iPhone 8 si riferiscano all’adozione di schermi Oled per almeno una delle tre versioni previste (forse la top di gamma “Edition”?).
L’investimento, finalizzato alla creazione di nuove linee di produzione, potrebbe essere di 878 milioni di dollari. Il valore oggi ipotizzato è di parecchio superiore quindi a quello annunciato poco più di un anno fa, nel settembre del 2016. La volontà è infatti quella di competere con Samsung, numero uno al mondo per quanto riguarda gli Oled (con una market share del 95%). La produzione non avrà però luogo in Giappone, bensì nella città cinese di Zhengzhou. Non si sa con precisione quando le nuove linee di produzione entreranno in funzione. Vista l’importanza dei lavori, difficilmente i primi Oled di fabbricazione Sharp destinati ai prestigiosi iPhone saranno pronti prima del 2019.