iPhone: ”Errore 53” e il melafonino diventa inutilizzabile

Con l’ultimo aggiornamento del sistema operativo, gli iPhone 6 e 6s cui sia stato sostituito fuori da centri Apple autorizzati si ritroveranno con lo smartphone bloccato. “Errore 53”: è questa la scritta che coparirà sul display invece del desktop di iOS.

Spiega Apple: “Quando un iPhone viene riparato da un fornitore non autorizzato, schermi difettosi o altri componenti non validi che influiscono il sensore Touch ID possono far sì che la verifica fallisca se l’accoppiamento non viene riconosciuto. Con un successivo aggiornamento ulteriori verifiche di sicurezza portano all”error 53“.

Insomma, alla base della scelta dell’azienda di Cupertino di bloccare gli iPhone riparati fuori dal circuito dei centri assistenza autorizzati sembrano esserci motivi legati alla sicurezza. Qualcuno potrebbe pensare, invece, che vi possano essere motivazioni legate al business generato dalle riparazioni che, con questo sistema di blocco, costringerà gli utenti a rivolgersi soltano ad Apple.

Tanto più che, dalle notizie che circolano in rete e sui forum di Apple, pare che non vi sia soluzione al blocco, se non quello di rimettere il componente originale che è stato tolto. Chi incontra l’errore 53 non pare abbia nemmeno la possibilità di recuperare i dati e i contenuti digitali memorizzati sullo smartphone. Quindi attenzione e rivolgetevi, in caso di problemi con il vostro iPhone 6 e 6s unicamente a centri autorizzati.

##BANNER_QUI##