L’app di Airbnb su tablet è più bella

Airbnb, azienda per la condivisione e la prenotazione online di case, ville e alloggi, svela la nuova app per tablet disponibile per dispositivi Android e iOS, che offre ai viaggiatori la possibilità di consultare più di un milione di annunci e scoprire la loro prossima meta come se stessero sfogliando una rivista di qualità. Dalle case sugli alberi in Costa Rica alle ville in Toscana, è possibile esplorare destinazioni in tutto il mondo, grazie a immagini in alta risoluzione e prenotare direttamente dal dispositivo.

“Sia che ci si trovi sul divano di casa, in un bar o sull’autobus, volevamo che Airbnb potesse essere sempre con i viaggiatori”, dichiara Alex Schleifer, head of design, Airbnb. “La nostra applicazione per tablet è stata ispirata dall’eleganza di riviste e libri e abbiamo cercato di infondervi un po’ di quello stile, in grado di rendere l’esperienza davvero unica. La scelta di riprogettare interamente l’app per una piattaforma nuova ci ha permesso di pensare in modo più ampio rispetto a una semplice conversione da smarthphone su uno schermo più grande, e grazie a questa scelta è ora possibile esplorare annunci in tutto il mondo, in modo funzionale e godendo, al contempo, di un’esperienza ricca e coinvolgente”.

##BANNER_QUI##

Più che a una semplice app per tablet, l’esperienza offerta dall’applicazione nativa di Airbnb è più vicina alla sensazione di sfogliare un libro illustrato, in cui il viaggio inizia nel momento in cui viene aperto. L’applicazione mostra le fotografie (ormai caratteristica imprescindibile di Airbnb) in alta definizione e in un formato espressamente pensato per gli schermi a elevata densità di pixel degli odierni tablet. Ogni elemento è stato progettato da zero per gli ampi schermi delle tavolette elettroniche, con un’attenzione particolare alla riproduzione fotografica e tipografica dei contenuti per offrire una qualità autoriale dei contenuti.

La scelta di progettare l’app da zero per una piattaforma completamente nuova ha inoltre permesso ad Airbnb di riflettere sulle fasi stesse che l’utente attraversa nell’esperienza di prenotazione. Ad esempio, i tablet permettono la visualizzazione di due finestre a schermo grazie alla modalità dual-pane, offrendo un menù per i messaggi e uno spazio più ampio per la visualizzazione degli alloggi e per la navigazione. Durante la visualizzazione dei risultati di ricerca, le interazioni con la mappa sono progettate per minimizzare il numero di tap necessari a esplorare gli alloggi e i viaggiatori possono facilmente passare dagli annunci alla visualizzazione della mappa.