L’iPhone più diffuso è l’iPhone 6 ma il 5S è ancora secondo

Secondo i dati di Mixpanel aggiornati al mese di febbraio, l’iPhone più diffuso tra i consumatori di tutto il mondo è l’iPhone 6 con il 33.72% di share. In pratica, 1 iPhone su 3 vede protagonista il modello annunciato nel settembre del 2014 da Apple. Un gradino più in basso troviamo iPhone 5s con il 19.54% di diffusione, segno evidente di come sono ancora molti i consumatori che si sono tenuti stretti l’ultimo melafonino compatto acquistabile sul mercato. Un trend addirittura in rialzo nelle ultime settimane di gennaio ma in calo rispetto al 28% dello scorso febbraio.

Il terzo modello più diffuso è invece l’ultimo modello svelato in ordine cronologico, iPhone 6s, con il 12.63% di quote nonostante la disponibilità sia iniziata a metà settembre. Il fratello gemello extralarge ha venduto decisamente meno, in proporzione, circa un quarto del modello da 4.6 pollici (3.98%). Ancora presenti iPhone 5 (9.28%) e i due “vecchietti”, iPhone 4 e 4S, rispettivamente con il 4.63% e 1.93% di diffusione.

In sintesi

Possiamo così riassumere i dati: il 60% degli iPhone in circolazione ha una diagonale del display superiore ai 4 pollici (in pratica, da 4.6”), il 34% degli iPhone vanta un display da 4 pollici e solamente il 6% da 3.5 pollici.

Il cambio di filosofia da parte di Apple nel 2014 è da considerarsi quindi vincente, i fan della Mela hanno apprezzato i display generosi ma senza esagerazioni, la versione Plus da 5.5 pollici ha solamente il 13% di diffusione contro il 46% di quella normale. Segno evidente di come la scelta dei 5 pollici avrebbe creato non pochi problemi alle vendite di iPhone, e di come per giustificare le grandi dimensioni devono esserci anche delle funzioni pensate per il grande schermo. Se mai un giorno iPhone 5e (LINK) con display da 4 pollici diventerà realtà, sarà interessante scoprire come reagiranno i consumatori e se i piccoli schermi hanno ancora un futuro.

##BANNER_QUI##