Microsoft taglia 18mila dipendenti

Ve l’avevo anticipato ieri e oggi è arrivata la conferma: Microsoft ha annunciato un taglio di 18.000 posti di lavoro, una riduzione sopra ogni aspettativa.

La stangata sulla forza lavoro arriva dopo l’acquisizione miliardaria di Nokia che ha portato ad avere troppi dipendenti tra le fila, quasi 130mila. Cifra che, insieme ad una riorganizzazione della stessa azienda vedrà ridursi in una prima fase del 2014 per poi completarsi nel giugno 2015.
##BANNER_QUI##
La riduzione sarà del 14% del personale totale e costerà all’azienda tra oneri fiscali e liquidazioni poco più di un miliardo e mezzo di dollari. Si tratta di uno dei più grossi tagli della storia di Microsoft che solo nel 2009 aveva lasciato a casa 5.800 dipendenti.

Queste le parole di Nadella: “La settimana scorsa ho sintetizzato la direzione strategica e la piattaforma della società. Ho chiarito che il focus deve essere l’inizio del viaggio non la fine. I passi più difficili riguardano la creazione dell’organizzazione e della cultura per dare vita alle nostre ambizioni”

Se siete interessanti al mondo della telefonia raggiungeteci sui nostri canal social per rimanere sempre aggiornati Facebook | Twitter