cellulari per anziani

Cellulari per anziani: come sceglierli – Guida all’acquisto

Cellulari per anziani? Chiamateli senior phone, telefonini per la terza età, cellulari semplici. Il concetto non cambia. Se la tecnologia non viene incontro alle esigenze degli utenti diventa inutile. E per un’ampia parte di utenti, quella a bordo dei più moderni smartphone rischia sempre più di esserlo.

Parliamo proprio degli anziani. Chi è un po’ più avanti negli anni potrebbe essere sopraffatto dalle mille funzioni dei moderni smartphone. Per questo alcuni produttori hanno realizzato cellulari e smartphone capaci di prendere per mano l’utente e guidarlo in ciò che più è importante: entrare in contatto con gli altri.

C’è di più: non sono soltanto telefoni per anziani ma strumenti per rimanere in contatto con i figli e i vicini di casa, con la propria community. Telefoni in grado di assicurare alle persone anziane facilità d’uso e sicurezza. E, cosa non scontata, un rapido soccorso in caso di bisogno.

Ma come scegliere un cellulare per una persona della terza età? E soprattutto, cosa caratterizza un senior phone rispetto a un normale cellulare o un più moderno smartphone? Andiamo per ordine.

Senior phone: le caratteristiche principali

I cellulari per anziani sono prima di tutto caratterizzati da tasti grandi, ben spaziati e chiaramente retroilluminati così da essere sempre facilmente raggiungibili e ben visibili. Inoltre, la disposizione dei pulsanti è basica e razionale. Pochi comandi che possono essere memorizzati dall’utente in pochi istanti, spesso accompagnati da icone semplici ed esplicative.
Un altro aspetto fondamentale dei telefoni per anziani è il volume della suoneria e i toni di chiamata: trilli forti e ben percepibili anche da persone che potrebbero aver problemi all’udito. Nella maggioranza dei casi i senior phone dispongono di un tasto di emergenza: si tratta di un pulsante (che si distingue per posizionamento, grandezza e colore) dove campeggia la scritta SOS. È un tasto programmabile, premendo il quale viene inviata automaticamente una chiamata o un messaggio a un numero precedentemente preimpostato.

Cellulari per anziani: feature phone o smartphone?

I primi cellulari per anziani hanno puntato soprattutto sulla semplicità. Disponevano di un sistema operativo proprietario in grado di assicurare solamente le funzioni basilari: chiamate e Sms. Con il passare del tempo alcune aziende hanno cominciato a studiare forme semplici per introdurre sui telefoni funzioni un po’ più evolute come la possibilità di scattare fotografie o di collegarsi alle chat di WhatsApp. Per permettere alle persone anziane di rimanere in contatto con parenti, figli, nipoti o conoscenti. Potendo ad esempio ricevere fotografie da una vacanza in tempo reale o scambiare qualche frase grazie agli instant messaging. I modelli più evoluti, come il Doro 8031 con sistema operativo Android, consentono anche l’assistenza a distanza.

Cellulari per anziani: quale comprare

Alcatel 2008

Display da 2,4 pollici, design curato e fotocamera da 2 Megapixel sono fra le caratteristiche del nuovo Alcatel 2008. Vanta anche una batteria da ben 1.400 mAh per 16 ore di conversazione. Disponibile in diversi colori, porta con sé un sintonizzatore Fm, vivavoce, registratore audio, connettività Bluetoothe e l’immancabile tasto Sos per le emergenze. Presente il cradle di ricarica.

Doro Easy 8031

Non un feature phone ma un vero e proprio smartphone Android. Attorno al suo 8031 Doro ha realizzato un ecosistema di funzioni e un’interfaccia dedicati agli utenti senior. Il telefono li guida passo per passo in ogni attività. Grazie alle app di Doro è inoltre possibile ricevere assistenza, non solo per emergenze ma anche sull’uso del telefono stesso, in ogni momento.

m-Mobile Facile

Nella linea Easy Phone di M-Mobile spicca per l’eccellente rapporto fra prezzo e caratteristiche il nuovo Facile. Offre infatti grandi tasti, suonerie ad alto volume, display da 1,8 pollici, radio Fm, registratore vocale, fotocamera Vga e batteria da 600 mAh. Non manca la base di ricarica. Pratica la funzione “Vedi e chiama” per associare un’immagine ai contatti in rubrica e facilitarne così l’individuazione.

NGM Facile click

NGM propone un clamshell compatto e dalle linee arrotondate. Offre un display interno da 1,8 pollici. Esternamente è presente un led che segnala le chiamate in arrivo, quelle perse, gli Sms e la ricarica in corso. Dispone di fotocamera posteriore Vga, Bluetooth, Radio Fm, vivavoce e tasto Sos. Per un uso più semplice, il cellulare può pronunciare il numero digitato. In confezione è presente anche la base per la ricarica.

Nordmende Flip 50

Quello di Nordmende è un senior phone a conchiglia con tecnologia dual Sim. È caratterizzato da un display a colori da 1,77 pollici di diagonale e da grandi tasti a prova di errore. Fra le altre caratteristiche tecniche spiccano: vivavoce, Bluetooth, Radio Fm, torcia led e fotocamera. La batteria è da 600 mAh.

Nordmende Big 200

Semplice bar phone (GSM GPRS quad band) con basetta di ricarica con display da 2,2 pollici, tasto Sos, fotocamera a batteria da 900 mAh. Predisposizione  per memoria micro SD. Disponibile nelle colorazioni nero, rosso e bianco.

Panasonic KX-TU327

È un telefonino resistente agli urt, dotato di torcia led e compatibile con gli apparecchi acustici. È anche dotato di selezione vocale. È dotato di un display da 2,2 pollici a colori, può tenere in memoria fino a 200 numeri di telefono e pesa solo 113 grammi.

Rilevatore Gps Weenect Weenectsilver

Weenect Silver non è un cellulare per senior ma un rilevatore di posizione per persone. Sia che si trovino in ambienti interni sia all’esterno. Senza nessuna installazione né limiti di distanza. Basta preimpostare un’area nella quale la persona può rimanere nella massima tranquillità e sicurezza. Nel caso l’utente entra o esca dalla zona impostata si viene avvisati con un messaggio.