Motorola: in futuro prezzi più contenuti

Rick Osteloh, presidente di Motorola ha espresso un’interessante dichiarazione: “Sicuramente ci troviamo in un settore molto competitivo. Penso che gli smartphone da 600-700$ abbiano ormai i giorni contati. La gente ha capito che non ha bisogno di pagare tutto quel denaro”.
##BANNER_QUI##
Nonostante sia una dichiarazione che tiri l’acqua al mulino della stessa Motorola per via della politica di prezzi aggressiva attuata dall’ azienda, il mercato degli smartphone negli ultimi anni è effettivamente cambiato: produttori cinesi come Xiaomi, Huawei, Meizu e Lenovo hanno da tempo proposto smartphone sotto i 300 euro in grado di regalare un’esperienza d’uso gratificante. Non ci dimentichiamo poi della gamma Nexus che offre prezzi da sempre sotto i 350 euro per volontà di Google.

Per quel che riguarda invece Motorola, la casa alato da circa 2 anni ha cambiato rotta: pochi modelli a prezzi competitivi (Moto X a 499 euro | Moto G a 199 euro | Moto E a 129 euro), buon hardware e presenza di Android senza personalizzazioni per regalare una certa fluidità di sistema. I risultati non si sono fatti attendere (precedente articolo LINK) e hanno premiato le vendite di Motorola che sembra finalmente aver rialzato la testa anche dal punto di vista finanziario.

Escludendo Apple dal discorso, sarà questo il futuro per gli smartphone basati su sistema operativo Android?