Motorola Moto G5 Plus: Recensione di Cellulare Magazine

Motorola Moto G5 Plus è lo smartphone che segna il grande ritorno di Motorola nell’Olimpo dei dispositivi mobili. Un dispositivo con una scheda tecnica completa che ha il compito di battagliare nell’arena dei cellulari sotto i 300 euro, una delle più competitive del mercato.
Moto G5 Plus ha un display da 5,2 pollici Full HD, è mosso da un processore Qualcomm Snapdragon 625 a 2 Ghz, coadiuvato da 3 GB di Ram e 32 GB di storage. Scheda grafica Adreno 506, fotocamera frontale da 12 Megapixel (quella anteriore per i selfie è da 5 Megapixel) e sistema operativo Android 7.0 Nougat. Due chicche tecnologiche da sottolineare: il cassettino (che si trova nella parte superiore del telefono) è in grado di ospitare contemporaneamente due Sim e la scheda di espansione della memoria in formato microSD; inoltre, il sensore di riconoscimento dell’impronta digitale, reattivo e ben funzionante, può essere utilizzato, se premuto per un secondo circa, anche per mettere lo smartphone in “sleep” (spegnendo lo schermo) o per riattivarlo.

Il prezzo all’uscita di G5 Plus è di 299 euro, una quotazione che lo rende competitivo e di forte appeal, anche nei confronti dei più diretti competitor della sua fascia.

Confezione, design e qualità costruttiva

I materiali scelti per Motorola Moto G5 Plus sono di ottimo livello, cosi come l’assemblaggio. Il metallo abbonda e la plastica compare solo in corrispondenza delle antenne. Davvero notevole la sensazione  di solidità e di qualità percepita impugnando questo dispositivo. Solo il design, per quanto molto originale, ci pare vagamente “vintage”, forse un po’ troppo tondeggiante. Scelta che comunque regala una maneggevolezza esemplare.

Display

Il display del Moto G5 Plus offre un pannello con tecnologia IPS e risoluzione Full HD (1.080×1.920 pixel). I tecnici hanno trovato una taratura eccellente dei colori, con una gamma cromatica realistica e piacevole. La visone appare ottima anche durante l’utilizzo in condizioni di forte illuminazione solare. Anche la sensibilità del touchscreen è esente da qualsiasi tipo di appunto. Navigare su Internet è un piacere.

Fotocamera

Il sensore da 12 Megapixel è accoppiato a una lente F/1.7, una vera perla considerando la categoria di appartenenza. Il risultato è una straordinaria velocità operativa, sia nella messa a fuoco sia nello scatto. Le immagini mostrano una buona definizione e la gestione dell’interfaccia è semplice. Bene anche le riprese video che arrivano alla risoluzione massima 4K. Insomma, non manca davvero nulla.

Audio e ricezione

Il reparto radio è di buon livello. Il sistema viva voce, con una soluzione tanto semplice quanto efficace, è annegato nella capsula auricolare e offre un audio di buona fattura con un volume adeguato. Forse, un secondo speaker, magari con modalità stereo, sarebbe stato più adeguato alla categoria dello smartphone e alla sua efficacia complessiva.

Batteria

Moto G5 Plus monta una batteria da 3.000 mAh che si dimostra adeguata e ben ottimizzata con tutte le funzioni dello smartphone. Non va mai in surriscaldamento anche nei momenti di maggiore stress del dispositivo e permette di arrivare a sera con un buon margine di sicurezza, che significa un buon 10/20% da spendersi guardando la Tv. E prima di ricaricare il telefono per essere pronti ad affrontare una nuova giornata.

 

Prestazioni

Forte delle esperienze del passato Moto G5 Plus utilizza la distribuzione Android 7.0 stock. Poche applicazioni aggiunte e una perfetta ottimizzazione con il reparto hardware regalano allo smartphone una straordinaria reattività e tutto il piacere di personalizzare il sistema operativo di Google come più piace all’utente. Ottima anche la resa della batteria integrata da 3.000 mAh. Un plauso speciale va alla gestione del sistema dual Sim che, grazie a un menù delle impostazioni, consente addirittura di profilare le proprie modalità di utilizzo, così che il telefono ne tenga memoria nell’uso quotidiano. Comodi, infine, i servizi integrati nell’app Moto: gestione delle notifiche anche a display spento e gesture rendono originale e divertente l’utilizzo dello smartphone. Presente la connettività Nfc.

OFFERTE A TEMPO AMAZON: NON PERDERE L’OCCASIONE

http://amzn.to/2jFHZ9A

Il giudizio di Cellulare Magazine:
Motorola Moto G5 Plus

Motorola porta sul mercato Moto G5 Plus, che appare fin da subito una piacevole rivelazione. Ben assemblato con materiali di pregio, robusto e dotato di una solida autonomia si avvia ad essere uno dei protagonisti assoluti nella categoria degli smartphone sotto i 300 euro. Qualità dei materiali e fruibilità del sistema sono un interessante punto di riferimento.
Una sorpresa? Si, e davvero positiva!

PRO

  • Eccellente gestione delle 2 Sim
  • Qualità costruttiva molto buona
  • Software leggero e agile

CONTRO

  • Il design è forse un po’ retrò
  • La porta Usb non è di tpo C
  • I puristi del suono potrebbero non amare la soluzione adottata per lo speaker

8,410Voto Finale
Motorola Moto G5 Plus

 

  • henry connacht

    Dual sim full active o dual standby ? Se sono al telefono l’altro numero risulta spento o posso ricevere chiamate in background ?

    • Redazione

      Ormai sono praticamente tutti dual stand-by. Quindi si utilizza un numero alla volta, l’altro risulta irraggiungibile, con la segreteria o l’impostazione data dall’utente.

      • henry connacht

        Purtroppo ho visto la tendenza a far funzionare la seconda sim in 3-4/G ma a togliere il full Active. Quindi solo Honor/Huawei con Kirin 9xx hanno il full Active al momento ?

  • DarioMa

    in metallo è solo la parte posteriore, tutto il resto è plastica anche la cornice!