Neil Young contro lo streaming musicale

Parole al veleno quelle di Neil Young, storico cantautore e chitarrista canadese, che se la prende con i servizi di streaming musicale, annunciando la decisione di rimuovere tutta la sua musica da Spotify, Apple Music & Co.
“La qualità audio via streaming è schifosa, la peggiore di sempre. Ho così deciso di eliminare tutta la mia produzione musicale da questi servizi, finché non garantiranno una qualità molto superiore”, ha annunciato sulla sua pagina Facebook mister Young.

##BANNER_QUI##

Il cantautore ha tenuto a specificare come la decisione di abbandonare Spotify e compagnia non sia legata a questioni di natura economica “sebbene – aggiunge – i miei compensi, come quelli di molti altri artisti, si sono ridotti grazie a pessimi accordi stipulati senza il mio consenso” ma perché ritiene che “la qualità del suono offerta non fa altro che svalutare il mio lavoro. Quando la qualità sarà molto più alta potrei anche decidere di ripensarci ma per il momento la mia decisione è questa”.