Netflix a Cuba (ma non in Italia)

Netflix è uno dei fenomeni dell’anno, soprattutto per gli appassionati di film e serie Tv. Il servizio di video streaming sta conoscendo un successo strepitoso negli Stati Uniti e in tutti i Paesi nei quali è disponibile. Paesi ai quali si è aggiunta Cuba, i cui abitanti possono abbonarsi al costo di 7,99 dollari al mese (la stessa cifra che pagano gli statunitensi). Per sottoscrivere il contratto, però, è necessario disporre di una carta di credito internazionale e di una connessione Web veloce, requisiti piuttosto difficili da soddisfare per i cubani. Si tratta quindi di una scelta più simbolica che commerciale, presa per essere comunque presente nel momento in cui, approfittando della fine delle restrizioni economiche degli abitanti dell’isola caraibica, i cubani siano in grado di pagare l’abbonamento.

E’ comunque curioso che il servizio sia disponibile in un posto dove praticamente nessuno è in grado di sfruttarlo e non in un altro (l’Italia) dove sono in molti ad attenderlo con impazienza…