Nexus 6 avrebbe dovuto avere il sensore d’impronte

Il Nexus 6 sarà probabilmente uno dei pochi Nexus a non essere riuscito ad entrare nel cuore degli appassionati. Complice un prezzo troppo alto (699 euro), dimensioni extra-large (6 pollici) e alcune mancanze software per l’utilizzo ad una mano, il nuovo googlefonino non sta vivendo un buon momento e il prezzo in rete continua a scendere.

Sebbene non sia fondamentale, una delle “mancanze” del Nexus 6 può essere ricercata nel sensore d’impronte digitali. Ebbene sì, stando a quanto riportato da The Verge, l’attuale CEO di Motorola avrebbe voluto inserire il tanto discusso sensore salvo poi ritenere quello degli iPhone l’unico sul mercato in grado di regalare un’esperienza d’uso soddisfacente.

Il fatto curioso risiede però altrove: Motorola fu la prima azienda ad adottare su uno dei propri smartphone (Atrix) un sensore d’impronte digitali costruito da Authentec, azienda che ora è tra le fila di Apple.
##BANNER_QUI##