Nintendo Switch

Nintendo Switch: data di uscita e caratteristiche

Svelato dunque il progetto di Nintendo e la sua nuova console. Non si chiamerà NX, bensì Nintendo Switch, nome probabilmente tenuto nascosto anche per non svelarne le peculiarità. E allora vediamo subito di cosa è capace. Come era stato ampiamente previsto (alla Rete non si nasconde più niente) Nintendo Switch è una console casalinga tradizionale (si collega al televisore per intenderci) ma è dotata di una parte rimovibile (una console portatile con display e comandi) per giocare in mobilità. Riprende dunque l’interessante concetto visto con Playstation Vita, almeno per quanto visto in video, della continuità di gioco, un concetto molto importante per i gamers moderni. In sostanza il giocatore può continuare la partita iniziata sul televisore di casa anche in mobilità, aumentando così anche i tempi di gioco che andranno ad allietare gli spostamenti.

Nintendo Switch: i controller

La console portatile ha a sua volta i controlli laterali che possono essere rimossi. Qui il risultato è duplice: possono essere utilizzati da una sola persona ma anche da due in contemporanea, per gustosi match in split/screen. Non manca nemmeno la possibilità di giocare in multiplayer due contro due a patto di avere un’altra console portatile Switch.

Manca invece nel video (ma non è detto che Nintendo non l’abbia integrata) la possibilità i giocare utilizzando sia la console portatile sia quella casalinga. Del resto i punti oscuri sono tanti, mancano ad esempio tutte le caratteristiche tecniche. Infine la data di uscita. Alla fine del video è chiaramente indicato che sarà disponibile da marzo 2017.

Per ora dunque è tutto. Vi lascio al video ufficiale.

Qui potete guardare:  il nuovo trailer di Nintendo Switch.

 

 

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar