Nokia cede le mappe HERE e pensa alla realtà virtuale

Terremoto in casa Nokia, la storica società finlandese che nell’autunno del 2013 ha ceduto la propria divisione mobile a Microsoft. Da tempo si sono rincorse le voci di una possibile vendita dell’area HERE, quella che si occupa dello sviluppo delle mappe e del navigatore divenuto noto per la navigazione turn by turn offline. L’accordo con alcune delle più famose case automobilistiche (Daimler, BMW e Volkswagen) sarebbe ad un passo e su una base di 2.5 miliardi di euro dovrebbe chiudersi la trattativa. Nulla è ancora ufficiale ma secondo la rivista Manager Magazin tutto dovrebbe svolgersi entro la fine del mese.

Se da un lato Nokia cede, dall’altro si sposta su altri tipi di business. L’acquisto di Alcatel Lucent presuppone infatti un focus sulle connettività 5G di prossima generazione ma è la realtà virtuale l’ultima idea dei vertici societari. Il prossimo 28 luglio è infatti fissato un evento a Los Angeles ed è molto probabile che venga presentato un visore VR o una tecnologia simile. L’indiscrezione questa volta arriva da Re / Code, cita fonti interne all’azienda e mette in luce la volontà di entrare in un settore e andare a competere in un settore prossimo all’esplosione in cui altre case come Microsoft, Sony, Samsung, HTC e Facebook si sono mosse da tempo.

Non rimane che aspettare poco più di una settimana per scoprire il nuovo corso di Nokia: nuovi smartphone / tablet arriveranno a fine 2016 ma tutto lascia presupporre tante, tantissime novità.

##BANNER_QUI##