Nokia: torneremo nel mondo consumer. Molto presto

In quel di Espoo la voglia di tornare nel mercato consumer cresce ogni giorno di più. Nokia non nasconde più le sue mire a tornare a giocare un ruolo da protagonista nel mondo dei dispositivi mobili.

Dopo aver venduto i Lumia, con la relativa unità aziendale, a Microsoft, la società finlandese ha riprendo in mano le redini e sta meditando quali mosse fare. Non saranno nel breve periodo ma nel giro di qualche mese si potrebbero vedere novità eclatanti.

In una intervista di Rajeev Suri, Ceo di Nokia, in occasione del Capital Markets Day 2014, non ha fatto mistero del fatto che l’azienda europea “tornerà nel mondo consumer”; oggi quel che rimane delle attività è tutto concentrato sul business, sui servizi, sulla ricerca e sviluppo, sulle infrastrutture di rete e sulla piattaforma di cartografia Here.
##BANNER_QUI##
Eppure Nokia è ancora tra i 100 top brand al mondo, ha incassato 3,2 miliardi di euro da Microsoft che si è aggiudicata la licenza per 10 anni per produrre smartphone utilizzando i marchi posseduti dall’azienda europea. Nell’accordo è anche previsto che Nokia possa tornare ad proporre telefonini a partire dal quarto trimestre 2016.

Ecco appunto il vincolo fino a fine 2016 è limitato solo ai cellulari, perché Nokia potrebbe già produrre altri disositivi impiegando il proprio marchio. Dunque in potenza potrebbero esserci Tv, dispositivi multimediali e tablet con Android che recano la scritta Nokia. Perché quest’ultima torni tra gli smartphone, invece, bisognerà attendere ancora un paio di anni ma in Finlandia, a giudicare dalle dichiarazioni del Ceo, sembrano piuttosto ansiosi.