Apple e Nokia si accordano

La pace fra Apple e Nokia costa (a Apple) 2 miliardi di dollari

Due miliardi di dollari, 1,7 miliardi di euro. È la cifra che Apple ha pagato a Nokia per porre fine a una pericolosa lite sui brevetti fra la casa californiana e il brand finlandese.

Una somma colossale con la quale, evidentemente, Cupertino ha voluto evitare il ripetersi di una lunga querelle legale come quella che si era instaurata contro Samsung.

La cifra dell’accordo, che era stato annunciato lo scorso maggio senza però alcun dettaglio economico dell’operazione, spunta dalla trimestrale del brand scandinavo,  publicata integralmente dal blog Nokiamob.

In un commento agli azionisti un portavoce di Nokia ha dichiarato: “Abbiamo ricevuto un importante pagamento di 1,7 miliardi di euro da Apple, che rafforza ulteriormente la nostra posizione finanziaria. Come già affermato in precedenza, annunceremo come tale liquidità sarà utilizzata in contemporanea con i risultati finanziari del terzo trimestre“.

Né Nokia né Apple, tuttavia, hanno annunciato la natura dell’accordo sulle licenze. Non sappiamo dunque se tale pagamento sarà periodico, definitivo o quanto sia stato stabilito qualora si tratti di una rata annuale.

La causa fra i due colossi era iniziata lo scorso anno quando Nokia aveva apertamente affermato che Cupertino stesse violando dozzine di brevetti appartenenti a Nokia e alle sue controllate. Brevetti relativi a diverse parti tecniche degli smartphone, dal display all’antenna.

Al momento non sappiamo con esattezza come Nokia utilizzerà i 2 miliardi di dollari atterrati nelle sue casse, ma sappiamo anche che tale somma non sposterà alcun equilibrio per Apple, il cui cash-flow appare al momento inattaccabile.

  • gilgamesh

    Certo che Nokia ne ha munti di dollari agli americani. Tra microsoft e Apple..