Qualcomm Snapdragon Smart Protect: smartphone più protetti

Con il passare del tempo Qualcomm sta rivelando nuovi ed inediti dettagli sul prossimo Snapdragon 820, processore di fascia alta che sarà l’anima di molti top di gamma Android 2016. L’ultima tecnologia sviluppata prenderà il nome di Qualcomm Snapdragon Smart Protect ed è tutta rivolta verso temi particolarmente caldi come la protezione dello smartphone da app malevole e la violazione della privacy.

Smart Protect, fondato su tecnologia Zeroth e parte della suite di sicurezza Qualcomm Haven, è radicato sia nel software che nell’hardware ed è in grado di adattarsi all’utilizzo del consumatore agendo in maniera preventiva. Tre invece gli scopi principali sottolineati dalla chipmaker: individuare i malware in tempo reale, bloccare le violazioni della privacy da parte di app esterne e ottimizzare la durata della batteria evitando anomali consumi di software intenti a “catturare” i nostri dati personali. Un sollievo anche per gli operatori telefonici, spesso contestati dagli utenti per l’attivazione di servizi non richiesti e per lo spreco di dati mobili.

Smart Protect metterà a disposizione anche delle API integrabili dai produttori di telefonia e dalle software house. L’arrivo è invece previsto nel 2016, in concomitanza con l’arrivo del SoC Snapdragon 820.

Leggi anche:

##BANNER_QUI##