RunImpossibile: 10 Km con al polso il Huawei Watch 2

10 Km di corsa con al polso il Huawei Watch 2 con connettività Lte per le strade di Milano, per scoprire luoghi inaccessibili ai runner nelle quattro tappe della #runimpossibile. Corsa non competitiva che si è svolta sabato 28 maggio e ha visto la pertecipazione di oltre 200 persone che hanno potuto saggiare le doti dello smartwatch di Huawei, organizzatore dell’evento. Così attraverso il wearable era possibile tenere traccia dell’andatura, dei chilometri percorsi, del battito cardiaco, insomma saggiare tutte le funzioni fitness in un contesto esclusivo.

La #runimpossibile ha permesso di salire, nella prima tappa, sul balcone della Stazione Centrale di Milano dove è stato possibile ammirare Milano e le Alpi. Per poi, nella seconda tappa, correre metaforicamente sui tetti della città: le passerelle poste sopra la Galleria Vittorio Emanuele hanno offerto una visuale impareggiabile del Duomo e del cuore della città meneghina. Infine, l’ultima tappa all’interno del Museo della Scienza e della Tecnica, con una percorso che girava intorno alle navi, per arrivare ai treni e poi al sommergibile Toti. Usciti, a destra, via verso l’Arco della Pace, il Parco Sempione e l’ultimo tratto nella zona degli aperitivi fino al punto di raccolta in via Solferino. Ogni segmento di lunghezza variabile intorno ai 2,5 Km, per un totale di 10 complessivi.

Il protagonista era al polso dei duecento presenti: il Watch 2 a cui Huawei ha conferito un design da cronografo sportivo. Con la connettività Lte era possibile ricevere messaggi in diretta dall’organizzazione, eventualmente per modifiche, oppure contattare direttamente la centrale operativa per avere supporto e aiuto ovunque ci si tro asse. Il Watch 2, dal canto suo, è stato un alleato perfetto per tenere sotto controllo l’attività sportiva ed essere raggiungibili senza dover avere anche lo smartphone. Oltre, infine, alle funzioni dedicate allo sport, personalizzabili sulla base dei dati corporei e dell’età, al fine di ottenere un profilo adeguato del training.