Samsung Gear VR: anteprima

Dopo averli ammirati da lontano al Ces di Las Vegas è il momento di dare un’occhiata più da vicino ai Samsung Gear VR, occhiali per la realtà virtuale creati da Samsung in collaborazione con Oculus, azienda recentemente acquisita da Facebook.

Quanto costano?

199 euro, si comprano solo on-line sullo store di Samsung e saranno disponibili dalla seconda settimana di febbraio. Volendo è possibile acquistare un Gamepad Bluetooth in bundle per 249 euro complessivi. Inclusa nel prezzo anche una microSD da inserire nel Note 4.

Compatibilità?
Gli occhiali non hanno un display all’interno. Per utilizzarli è necessario inserire come visore un Samsung Galaxy Note 4 che funziona da schermo. Questo è per ora il limite dei Gear VR.

Cosa fanno?

Le funzioni principali sono due: videogiochi e visione di film, anche in 3D e con effetti di realtà virtuale. Per i videogiochi è possibile accedere a uno store dedicato, così come per i film. L‘effetto 3D sfrutta l’ormai nota tecnologia SBS (Side By Side, quella utilizzata da Sky per intenderci). In più sono disponibili particolari app come Oculus 360 Videos che offre una serie di filmati in cui lo spettatore è al centro e con lo sguardo e ha la possibilità di cogliere tutto ciò che gli sta intorno.

Pregi e difetti?
Rispetto agli Oculus Rift, compatibili solo con il Pc, offrono un’esperienza di utilizzo più semplice ed immediata, inoltre ci sono diversi contenuti gratuiti scaricabili da smartphone. Sono però abbastanza ingombranti e difficilmente fruibili da chi indossa gli occhiali. Necessitano inoltre di un telefono (oltre al costo degli occhiali) che costa 769 euro.

Di seguito le principali caratteristiche tecniche dei Samsung Gear VR. Per tutte le specifiche egli approfondimenti  e per acquistarli vi rimandiamo al sito ufficiale.

Postato in Senza categoria

Christian Boscolo

Christian Boscolo "Barabba" lavora come giornalista da quasi 20 anni. È stato redattore di K PC Games dove ha recensito i migliori giochi per PC per poi approdare alla tecnologia nel 2005. Tra le sue passioni, oltre ai videogiochi, il calcio e i buoni libri, c'è anche il cinema. Ha scritto perfino un libro fantasy: Il torneo del Mainar